Trattamento Disortografia Milano

La lingua italiana è una lingua complessa da imparare: le regole grammaticali e i tempi verbali sono numerosi e non sempre il bambino che impara è in grado di gestire correttamente tutte queste informazioni. Spesso, infatti, durante i dettati ricorrono frequenti errori sulle doppie, sulla divisione in sillabe, sulle “a” con o senza “h”, sulle parole con “ce” o “cie”, sull’apostrofo al posto giusto e via dicendo.  Il bambino che commette questi errori può non conoscere le regole e uno studio più costante e mirato aiuterebbe a recuperare le lacune; oppure, nonostante conosca le regole, commette molti errori. Questo è il caso della disortografia evolutiva, disturbo specifico dell’apprendimento della scrittura che consiste nella difficoltà di trascrivere correttamente in simboli grafici (le lettere) i suoni che compongono le parole.

Il bambino con Disortografia Evolutiva commette, nello scritto, un numero di errori molto elevato rispetto alla sua età, alla sua intelligenza e al suo livello di istruzione.
Gli errori si manifestano nello scrivere parole e/o frasi in modo non corretto.

Gli errori vengono classificati in base al tipo, fonologico o non fonologico.

Di seguito si presenta una tabella riassuntiva dei tipi di errori che possono essere commessi dal bambino.

 

Tipo di errore definizione esempio
Errori fonologici
Sono gli errori in cui non è rispettato il rapporto tra fonemi e grafemi:
Scambio di lettere (grafemi) brina per prima,  folpe pervolpe
Omissione e aggiunta di lettere e di sillabe taolo per tavolo, tavolovo pertavolo
Inversioni li per il, bamlabo per bambola
Grafema inesatto pese per pesce, agi per aghi
Errori non fonologi
Sono gli errori nella rappresentazione ortografica (visiva) delle parole senza commettere errori nel rapporto tra fonemi e grafemi (errori fonologici)
Separazioni illegali par lo per parlo, in sieme perinsieme, l’avato per lavato
Fusioni illegali nonevero per non è vero,lacqua per l’acqua, ilcane peril cane
Scambio grafema omofono squola per scuola, qucina percucina
Altri errori Omissione e aggiunta di accenti perche per perché
Omissione e aggiunta di doppia pala per palla

 

 

Trattamento disortografia

La correttezza ortografica richiede cinque attività che la nostra mente deve compiere per poter scrivere correttamente le parole:

1. discriminazione fonemica (capacità di riconoscere la differenza tra una lettera e un’altra simile come, ad es., /b/ e /d/ oppure tra /v/ e /f/);

2. analisi fonemica (distinguere tutti i fonemi, le lettere, all’interno di una parola ascoltata o pensata);

3. corrispondenza fonemi – grafemi (associare la lettera ascoltata con la corrispondente lettera scritta);

4. lessico di parole (rappresentazione mentale di come si scrive una parola considerando il contesto nel quale si trova, ad es., l’ago e lago: in un caso è un sostantivo con l’articolo mentre nell’altro è solo sostantivo e avrò bisogno di aggiungere l’articolo);

5. velocità prassica (relativa al modo e alla velocità di scrittura).

Una o più di queste capacità, se carenti, possono essere trattate in modo specifico o con interventi di logopedia o con interventi di un esperto nel campo del trattamento dei disturbi dell’apprendimento.

A casa e a scuola, invece, l’utilizzo del correttore automatico del pc aiuta il bambino e chi lo aiuta nei compiti ad evidenziare sia gli errori commessi sia il tipo di errore che viene commesso: questa analisi potrebbe essere un valido strumento di controllo per i miglioramenti nel corso del trattamento.

Il centro Ieled, specializzato nel trattamento dei disturbi dell’età evolutiva con sede operativa a Milano, offre un completo supporto per la disortografia. Per chi fosse interessato, è possibile contattarci via email segreteria@ieled.it o chiamandoci al 393.56.93.176

Share This